Danilo Cartia

Danilo Cartia

È uno dei pochi banjoisti self-made sul territorio italiano (banjo 5 corde) e chitarrista sia acustico (negli stili
flat-picking e finger-picking) che elettrico (blues e
country-blues), ed è compositore, arrangiatore, voce solista e insegnante (chitarra e banjo 5 corde). Intorno alla fine degli anni Settanta, è tra i primi a introdurre la musica bluegrass in Italia, come chitarrista, banjoista e voce solista in diversi gruppi. Il “Folkstudio” di Roma, locale storico
e culla della musica tradizionale ed etnica, gli offre
un trampolino di lancio nella sua carriera di musicista.
Si esibisce in diverse trasmissioni televisive e Bluegrass Festival in Europa. Attualmente si esibisce regolarmente
con il suo gruppo (Danilo Cartia band) e con altre formazioni, combinando gusti e sensibilità musicali diverse.
www.danilocartia.net
www.myspace.com/danilocartia


Danilo Cartia

Alberto Contri

Contrabbassista e chitarrista autodidatta, Alberto Contri ha raggiunto un livello musicale tale da permettergli di accompagnare insieme alla Bovisa New Orlèans Jazz Band e alla Swinghera alcuni dei più grandi musicisti di quello stile, quali Louis Nelson, Kid Barry Martin, Rudi Balliu, Freddie Kohlman. La sua più grande soddisfazione personale è stata quella di poter accompagnare Louis Armstrong quando venne in Italia nel 1968 (nel programma Rai "Quelli della Domenica").
Grande collezionista di dischi (78,LP,CD) e di strumenti a corda antichi, vintage e moderni, Alberto Contri è direttore artistico del progetto BJG; nella band suona la chitarra elettrica, la chitarra acustica e il mandolino.


Michael Spunick

Enrico Cresci

Autore, arrangiatore, docente, chitarrista.
Ha scritto e suonato per documentari, radio, televisione, pubblicità, teatro, cinema.
Ha studiato chitarra, armonia, composizione e orchestrazione privatamente, presso i Conservatori di Alessandria e Torino
e con Luis Bacalov, Jim Hall, Mick Goodrick, John Scofield.
Già docente della Scuola civica di jazz di Torino, ha approfondito con la conoscenza della musica per il cinema presso l’Università di Torino con Gianni Rondolino e a Roma con Luis Enrique Bacalov.
Si è perfezionato nello studio della musica e della cultura brasiliana, presso il Centro de Estudos Brasileiros di Roma.
Trentennale attività concertistica in Italia e all’estero con autori e interpreti di prestigio nazionale ed internazionale.
Già presidente dell’Associazione “Il Pentagramma” che
si occupa di divulgazione musicale e di organizzazione
di concerti.
Oltre alla direzione musicale di BJG, è leader del Light trio, co-leader del quartetto Holiday for strings, e collabora con vari artisti, fra i quali Clive Riche.


Gianluca Galvani

Gianluca Galvani

Intraprende da giovanissimo l’attività musicale concertistica  ed in breve tempo si trova a suonare a fianco dei maggiori rappresentanti di jazz classico in Italia ed all'estero.
La sua  concezione musicale e' quasi totalmente rivolta
al Jazz e le sue esperienze vanno da quelle jazzistiche
in concerto, in studio di registrazione  a quelle Televisive
e Radiofoniche.


Michael Spunick

Silvia Manco

Pianista, cantante, compositrice, autrice di testi
e arrangiatrice. Collabora con vari musicisti del panorama jazzistico italiano tra i quali Lino Patruno, Fabiano “Red” Pellini, Luca Velotti, Sandro Deidda; è la pianista del trio vocale delle “Boop!Sisters” con il quale nel 2005 partecipa alla trasmissione televisiva
Speciale per me” di Renzo Arbore e all’edizione 2007
del prestigioso Festival Jazz Ascona.
 Nel 2002 nasce il trio che porta il suo nome che vince l’edizione 2006 del premio “Porsche Jazz”.
Nel 2007 esordisce con il suo 1° album “Big city is for me”.


Michael Spunick

Leonardo Petrucci

Nato a Roma, città dove tuttora vive e svolge la sua attività di liutaio. Suona chitarra flatpicking, mandolino,mandola e mandocello in formazioni di musica Bluegrass e folk italiano.
Si è affermato nello storico locale romano “Folk Studio”
e con la formazione “Old Banjo Brothers” ha inciso nel 1982 il primo LP italiano di musica Bluegrass, partecipando
a numerose trasmissioni televisive e radiofoniche.
Ha composto musiche per la RAI e la colonna sonora del film "Tutti Recidivi" per la regia di Dino D'Alessandro, premiato
a Londra nella rassegna europea ed a Torino, nel Film Festival del 1989.
Attualmente suona la chitarra acustica con il quartetto degli Acoustrings, una formazione di Bluegrass con influenze jazz e rock e la mandola ed il mandocello nella musica Folk italiana con la “Bandaccia” del cantautore Luigi Grechi
con il quale ha recentemente inciso il CD “Ruggine”.


Stefano Tavernese

Cristiana Polegri

Sassofonista e cantante ha studiato jazz alla Scuola popolare di musica di Testaccio ed è diplomata in sassofono
al Conservatorio. Ha iniziato a lavorare nel'95 a teatro come sassofonista, cantante attrice e ballerina. Dal '98 ad oggi
ha lavorato come sassofonista e corista nelle orchestre di vari programmi tv (Rai e Mediaset).Ha inciso il suo primo disco da solista "Bindinjazz" (Via Veneto Jazz - EMI) sulla musica di Umberto Bindi.
E'attualmente impegnata in tourneè con Mario Biondi e Franco Califano.


Michael Spunick

Michael Spunick

Nasce il 13 luglio 1962 negli USA, trombonista, suonatore
di cornetta e cantante jazz da più di 20 anni trasferitosi
a Roma. In America studia prima al Berklee College
di Boston e poi alla University of Indiana, Bloomington.
In Italia da oltre vent'anni, dove ha moglie e figli, è diventato uno dei principali artisti di New Orleans jazz. Guida la Sweetwater Jazz Band, da lui fondata nel 1996.


Michael Spunick

Daniela Velli

Ha intrapreso gli studi di canto classico con Sandra Provost per poi dedicarsi al jazz con Bob STOLOFF presso il BERKLEE COLLEGE of MUSIC (BCoM)a Boston (USA).
Ha vinto, nel1989, una borsa di studio per canto jazz negli USA nel corso dei seminari estivi del BCofM a Perugia sotto la direzione di Giovanni TOMMASO. Ha frequentato stage di canto in Italia e negli USA con Jay CLAYTON, Mark MURPHY, Etta CAMERON e Rachel GOULD e Barry HARRIS.

Ha collaborato con molti tra i maggiori esponenti del jazz italiano ed internazionale ha partecipato, quale cantante
e conduttrice, al programma musicale video RAI , “Il circolo delle 12” .; a Concerti jazz dal vivo per la Radio Vaticana
e per i programmi RAI SAT. Ha collaborato con le reti Mediaset. É apparsa nei programmi Jazz delle reti nazionali SVIZZERA e TV nazionale Brasiliana. In concerto sulle reti TV nazionali di Brasile, Corea, Giappone e Portogallo.
É apparsa inoltre in video su TV STREAM, Magic TV…
In qualità di rappresentante di UMBRIA JAZZ è stata
in tournee nel 1995, in BRASILE, DANIMARCA
e PORTOGALLO.
Ha eseguito nel ruolo di mezzosoprano l’ opera “Amore
e Psiche” di Vito Tommaso e Gino Landi.


Piera Pizzi

Piera Pizzi

Personalità artistica eclettica e versatile, Piera Pizzi si è imposta subito come solista gospel e soul. Dotata di una voce di assoluta originalità e di straordinari mezzi tecnici, si è affermata nel corso degli anni della sua carriera anche come una delle più prestigiose esponenti italiane del soul jazz. Ha partecipato a manifestazioni e trasmissioni televisive (Black Festival Rome, Taratatà, Roxy Bar, ecc), produzioni soul-dance (per Flying Record, Hit Mania Dance, etc.), acid-jazz (“Positive Power” - EMI Publishing- ), colonne sonore di films, festival jazz (Teano jazz winter, ecc). Ha collaborato con artisti noti tra i quali Marina Rei, Harold Bradley, Gianni Morandi, Gloria Gaynor oltre a essere la vocalist che affianca Ron nelle sue tournée. Il primo CD a suo nome, dal titolo “Piera Slow Jam”, dove appare anche in veste di compositrice, è in uscita per l’etichetta Electromantic music.


Alessandro Valle

Alessandro Valle

Polistrumentista specializzato in chitarre slide, inizia la sua carriera professionale nel ’90 come chitarrista, lavorando in studio e in tour con diversi artisti italiani per poi scoprire la passione per la Pedal Steel e le sonorità della country music. Dopo un proficuo periodo trascorso negli States studiando al Jeffran College di Nashville (TN) con Jeff Newman ed a Washington DC con Mike Auldridge (legenda vivente del dobro) torna in Italia con un bagaglio tutto nuovo di sonorità e stile che gli permetterà poi di lavorare alla sua figura di side-man.
Quindi non più solo chitarrista ma specialista di chitarre resofoniche ed uno dei pochissimi suonatori di Pedal Steel. La collaborazione con la rivista AXE, l’incontro con Paul Franklin, l’aiuto di Bob Brozman, le collaborazioni in Germania sia con musicisti che con note aziende operanti in campo musicale completeranno la sua formazione.
Ultima passione musicale sarà il mandolino, grazie ad un vecchio Gibson A-2 trovato in un negozio ed un Flatiron di un nuovo amico. Negli anni ha collaborato con: Francesco de Gregori, Enrico Ruggeri, Luigi Grechi, Alan Sorrenti, Vernice, Little Tony, Chris White (Dire Straits/Robbie Williams), Steve Philips (Nothing Hillbillies), Sons of the Desert (Germany), Richard Bennet (Mark Knopfler)


Marcello Sirignano

Marcello Sirignano

Compie i suoi studi musicali presso il conservatorio S. Cecilia in Roma, diplomandosi nel 1988. La sua carriera lo porta a contatto con le più svariate esperienze musicali, abbracciando anche generi e stili musicali non propriamente "accademici" (Ragtime, Jazz, Blues, Tango) sia come strumentista che come compositore.
Numerose le sue collaborazioni con orchestre sinfoniche e gruppi da camera in Italia e all'estero anche nelle vesti di violista come anche le sue partecipazioni ad incisioni discografiche e colonne sonore cinematografiche.
Numerose anche le sue apparizioni in trasmissioni televisive (festival di San Remo, dove ha diretto l’orchestra nel brano di Niki Nicolai e Stefano Di Battista, Fantastico, Domenica in) sotto la guida di maestri tra cui Gianni Ferrio, Bruno Canfora, Pippo Caruso, Renato Serio. In veste di arrangiatore e orchestratore ha curato incisioni e tournée di Fiorella Mannoia, Sergio Cammariere, Danilo Rea, Niki Nicolai, Stefano di Battista e molti altri. In qualità di autore ha composto per numerose produzioni di cinema, televisione e teatro.


Mario Caporilli

Mario Caporilli

Diplomato in tromba, presso il Conservatorio "S. Cecilia" di Roma. Dal 1994 al 1995 suona nel gruppo "Percento Netto" di Marco Morandi. Partecipa a trasmissioni radiotel.: "Uno Mattina" (Rai 1), Radio2time (Radio2), Italiaradio. Suona nella big-band "Maggiolina jazz Urkesta" di Roberto Spadoni con la quale realizza il disco "Mingus" e con essa partecipa alle rassegne jazz più importanti. Suona con Roberto Ciotti, noto blues-man italiano. Realizza il CD "Noi e gli animali" con il gruppo "Latte e i suoi derivati". In estate suona nell'orchestra del maestro Pregadio portando la "Corrida" in giro per le piazze d'Italia. Nel 2000 è in tournée per tutta Italia con lo spettacolo dal titolo "Un Americano a Parigi" con Christian De Sica e L'Universe orchestra diretta da Marco Tiso.


Eric Daniel

Eric Daniel

Nato a Washington, D.C., il 24 maggio 1952. Inizia gli studi musicali all'età di 9 anni (clarinetto). Inizia ad esibirsi in pubblico a 12 anni. Si iscrive all'American Federation of Musicians di Boston all'età di 16 anni. Effettua studi avanzati di musica presso il New England Conservatory (clarinetto) e il Berklee College of Music (sassofono con Joe Viola, John LaPorta & Andy Mcghee). Durante il servizio militare, dal 1972 al 1975 è istruttore di sax presso la Armed Forces School of Music di Norfolk, Virginia, USA. Si esibisce dal vivo negli Stati Uniti con: Gladys Knight, Tom Jones, Temptations, Jerry Lewis, Tony Bennett, Ella Fitzgerald, Stevie Wonder, Rodney Dangerfield e molti altri.
Suona a Broadway in spettacoli come "Annie", "Dancin'" (Bob Fosse), "Peter Pan", "They're Playing Our Song", "Bubblin' Brown Sugar" e molti altri. Collabora dal vivo e in sala d'incisione in Italia con: Zucchero (Woodstock '94, "Live at the Cremlin", "Blues", "Rispetto"); Carl Anderson, Rettore, Geraldina Trovato, Roberto Ciotti, Mia Martini, Toots Thielemans, Gil Evans, Astrud Gilberto, Eduardo De Crescenzo, Gigi D'Alessio, Agostino Penna, Paolo Pallante, TC Gang, Micki Piperno, "King" Solomon Burke, Gino Paoli, Giorgia, Max Calò, Michele Zarrillo, Marco Armani, Mercuzio, Massimo Ranieri, Alex Britti, Luca Cuchetti, Natalie Cole (Unforgettable Tour), Chaka Khan, Amii Stewart, Randy Crawford, Thelma Houston, Joe Cocker, Paul Young e molti altri. Partecipa a innumerevoli produzioni televisive, colonne sonore e spot pubblicitari.


Francesco Puglisi

Francesco Puglisi

Ha iniziato a suonare il basso elettrico all’età di tredici come autodidatta e successivamente, due anni dopo, il contrabbasso. Intorno ai diciassette anni inizia a suonare prevalentemente musica jazz con diversi musicisti italiani, fra cui: Maurizio Giammarco, Massimo Urbani, Enrico Pierannunzi, Enrico Rava, Roberto Gatto, Rita Marcotulli, ecc. Ben presto, sempre nell’ambito della musica jazz, inizia la collaborazione con numerosi musicisti stranieri quali Chet Baker, Kenny Clarke, Gary Bartz, Sonny Fortune, Bob Mintzer, Ronnie Cuber, Kay Winding, George Garzone, ecc. Dalla fine degli anni ’70 cominincia a partecipare a diverse manifestazioni musicali quali, ad esempio, solo per ricordare le più note, Umbria Jazz e Atina Jazz, e al contempo a svolgere un’intensa attività concertistica nelle principali città italiane.
A questa si aggiunge l’attività discografica, dando il proprio contributo alla realizzazione di numerosi lp e cd quali "Notes" di Roberto Gatto (ospite Michael Brecker), “Wonderland” di Stefano Sabatini, “Passaggio ad oriente” di Tullio De Piscopo, ecc.
Oltre alla musica jazz si dedica ben presto anche ad altre forme musicali di vario genere. Partecipa ala registrazione di numerose colonne sonore di film e, soprattutto, collabora con alcuni dei maggiori interpreti di musica leggera, italiani ed esteri. Fra di essi: Riccardo Cocciante, Luca Barbarossa, Ornella Vanoni, Fabio Concato, Tony Esposito, Laura Pausini, Tullio De Piscopo, Stefano Di Battista, Niki Nicolai, Chaka Khan, Sara Jane Morris, Eumir Deodato, Ami Stewart. Con loro ha partecipato a diverse tournèe e concerti in Italia e all’estero (anche in Giappone, Russia, Venezuela e Canada). Numerose, infine, le sue apparizioni televisive fra le quali l’intero ciclo del programma “DOC” (RAI2), con Gegè Telesforo, “Fantastico” durante varie edizioni, “Domenica in”, ecc..


Derek Wilson

Derek Wilson

Dopo le prime esperienze nelle bande come suonatore di tamburo, Derek lascia la Scozia per suonare in diverse orchestre nelle basi americane in Germania, fino a trasferirsi a Tokyo passando per Londra e Parigi.
Nel 1968 si stabilisce in Italia ed inizia la sua carriera di side-man con cantautori come Cocciante, Gaetano, Venditti, Zero, fino a Zucchero col quale oltre che in Italia, suona in un tour mondiale toccando posti come il Fillmore West, House of the Blues, San Francisco.